Kids fashion

Come organizzare l’estate e le vacanze dei bambini

By  | 
La fine della scuola si avvicina.
E se per chi, come me, può organizzare il proprio lavoro è il momento in cui si può condividere del tempo con i propri figli, per chi lavora a tempo pieno e ha solo qualche giorno di ferie, diventa un rompicapo.
Quasi tre mesi di vacanza da scuola e una grande domanda:

come organizzare l’estate dei bambini?

Infatti, a meno che non si abbiano dei nonni dinamici e disponibili, l’unica alternativa sono i campi scuola e le attività estive organizzate dalle ludoteche.

Indipendentemente dalla decisione presa, però, la gestione di questo periodo dell’anno merita di essere considerata anche da un altro punto di vista, non solo concreto, ma anche psicologico. Perché l’obiettivo da raggiungere è duplice: far sì che i propri figli vivano un’estate serena ed evitare di farsi prendere da eccessivi sensi di colpa al pensiero di doverli “abbandonare” in strutture.

Ma il lavoro non può e non deve essere una colpa.

Io posso organizzare il mio lavoro e portare le bambine al mare ogni giorno durante l’estate e lavorare nel pomeriggio, alternandomi con mio marito. Ma non per tutti è così.

Quindi il quesito resta:

Come organizzare l’estate dei bambini 

La scelta sarà guidata essenzialmente dal budget a nostra disposizione e dalla tipologia di attività preferite: all’aperto, campus, lingua straniera, teatro, piscina, mare ecc.

Riempire le giornate estive dei nostri bambini è la nostra priorità, anche se, spesso, diventa una vera e propria ossessione.

Infatti, oggi più di ieri, noi genitori abbiamo quasi timore che i nostri figli si annoino, che abbiamo dei “tempi morti”.

Al contrario, in realtà, dopo un anno scolastico trascorso tra scuola, compiti da fare e mille attività extra, i nostri figli avrebbero proprio bisogno di annoiarsi, di avere tempo libero, da reinventare come credono con fantasia, di “riprendere fiato”, che è ben diverso, sia chiaro, dal mettersi davanti alla TV o al tablet. La noia, ogni tanto, fa bene ai bambini.

 

Per chi lavora, in attesa delle tanto desiderate ferie, per rendere la quotidianità estiva differente da quella invernale, potrebbe essere divertente al ritorno dal lavoro, uscire a fare una passeggiata con i bambini oppure fare un giro in bici, andare al parco o a prendere un gelato. Tante cose che, normalmente, durante i mesi invernali, quando i ritmi sono più intensi per tutti, non si possono fare.

E l’estate sarà più dolce per tutti, all’aria aperta e con il sorriso.

CHIARA IN

COMPLETO IN DENIM TRYBEYOND

SNEAKERS BAMBINA MELANIA

 

birba trybeyond abbigliamento bambini Come organizzare l'estate e le vacanze dei bambini Come organizzare l'estate e le vacanze dei bambini birba trybeyond abbigliamento bambinisneakers bambina Melania sneakers bambina Melania

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.