Beauty

Il kit sportivo perfetto per i bambini: cosa non deve mancare

By  | 

 

Quando i bambini praticano l’attività fisica, è importante che abbiano dietro tutto l’occorrente: a partire dall’abbigliamento fino ad arrivare ai prodotti necessari alla cura e all’igiene. Questo discorso vale per tutte le discipline sportive, senza nessuna esclusione: per il classico calcetto e per la pallavolo come per il nuoto, l’atletica, la ginnastica e il tennis. Tutti i genitori dovrebbero prendere in serie considerazione i consigli che sto per darvi al riguardo perché è nel primario interesse del proprio figlio che l’attività sportiva venga svolta al meglio. Vediamo cosa non deve mai mancare nel perfetto kit sportivo dei bambini.

Prodotti per la cura e per l’igiene

In certi casi conviene concentrare le proprie attenzioni sul fattore sicurezza, soprattutto quando si parla di sport come il nuoto. Qui è sempre necessario dare al bambino una serie di accessori indispensabili per il proprio comfort e per la propria protezione. Nella lista di questi must have, una mamma dovrebbe sempre includere prodotti come la cuffia e gli occhialini, necessari per evitare i pidocchi e le congiuntiviti. La stessa logica riguarda le ciabatte da indossare negli spogliatoi e nelle docce per evitare problemi come le verruche o i funghi. Poiché nelle piscine e nelle palestre proliferano batteri e funghi di vario tipo, è bene attrezzarsi per prevenire il rischio di infezioni. Le verruche, ad esempio, possono essere molto fastidiose e difficili da curare. In caso di contagio, gli esperti consigliano l’applicazione di prodotti come i cerotti per la cura delle verruche nei bambini di marchi come Trosyd. Proprio al fine di prevenire questi problemi, non dimenticatevi quindi di mettere nel borsone asciugamani e ciabatte: usare quelle degli altri potrebbe esporre vostro figlio al rischio di contrarre infezioni della pelle e micosi.

 

Abbigliamento comodo e termico

Chiunque pratichi dello sport sa che bisogna sempre vestirsi seguendo alcune indicazioni di base, valide tanto per i bambini che per gli adulti. Intanto è bene che i vestiti scelti siano comodi, per consentire al bambino di muoversi senza impacci, e per metterlo a proprio agio durante l’attività sportiva. In secondo luogo, una mamma dovrebbe assicurarsi di scegliere degli abiti traspiranti e dall’alto potere assorbente: sono importanti perché permettono alla cute di respirare e di evitare i pericolosi accumuli di umidità, spesso alla base delle già citate infezioni fungine. Anche la logica dell’abbigliamento termico o a cipolla è da considerare, perché permette al bimbo di liberarsi degli strati superflui quando si muove, e di aggiungerli per evitare il freddo quando finisce. Un altro consiglio vede protagonista la questione del lavaggio: dato che questi vestiti tendono a impregnarsi spesso di sudore e di sporco, conviene sempre lavarli usando gli appositi prodotti antibatterici e antifungini. Bisogna poi passare al discorso relativo alla biancheria intima, forse il più importante: qui si suggerisce di scegliere sempre capi con tessuto naturale come il cotone, perché è traspirante e non irrita la pelle.

 

Ogni genitore dovrebbe dunque pianificare con attenzione il kit per lo sport del proprio figlio non solo per una questione di comfort ma anche di igiene.

 

 

 

kit sportivo per bambini cosa non deve mancare

kit sportivo per bambini cosa non deve mancare

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.